SUBBUTEO FISCT – Campionato Regionale 2022

Dopo cinque tornei di qualificazione disputati nel corso del 2022 si è disputato domenica 1° maggio il Campionato Regionale di Subbuteo Tradizionale FISCT.

Il campione regionale uscente, Andrea Strazza, era il logico favorito di questa competizione che ha visto la partecipazione di venti giocatori inizialmente suddivisi in due gruppi da dieci e, successivamente, dispiegati in un tabellone master ed uno cadetti ad eliminazione diretta.

Il Campionato Regionale, classificato come “Master Series”, era destinato ad assegnare doppio punteggio nell’ambito della Classifica Grand Prix Lazio 2022 di specialità e prometteva scossoni tra i protagonisti impegnati a guadagnare anche il posto come rappresentante della Regione Lazio al Campionato Italiano 2022 FISCT.

Al termine dei tre turni di gioco di qualificazione alla fase finale, Strazza, Lauretti, Belisario e Lauretti conquistano il diritto di accedere direttamente ai quarti di finale dove incontreranno, rispettivamente, Gambara, Fenucci, Marchetti e Bacigalupo.

E’ in questa situazione che emerge Ermanno Marchetti che, dopo aver superato Fabio Belisario (6-0) elimina anche Marco Lauretti in semifinale (3-1).

Nella parte alta del tabellone master, Andrea Strazza supera Guido Gambara e Roberto Mazzucchi con un doppio 5-2.

La finale tra Strazza e Marchetti ha uno sviluppo imprevedibile, con il primo più impreciso del solito e il secondo determinato il giusto e molto preciso al tiro.

Questa combinazione di fattori ha portato i due contendenti a chiudere i tempi regolamentari sul 3-3. Anche il supplementare non ha sbloccato la situazione e si è così arrivati ai tiri piazzati conclusi al nono tiro per parte.

Marchetti sbaglia il tiro dal vertice dell’area di rigore, Strazza mantiene la freddezza necessaria e realizza la rete che fissa il risultato finale (8-7) e lo conferma Campione Regionale anche per l’anno 2022.

Andrea Strazza (Campione Regionale) – Guidi Alessandro (Referee) – Ermanno Marchetti (Vice Campione)

SUBBUTEO FISCT – Qualificazione Campionato Regionale

Foto di gruppo del 5° torneo valido come qualificazione al Campionato Regionale FISCT
Alcuni partecipanti al 5° torneo di qualificazione al Campionato Regionale di Subbuteo Tradizionale

La quinta e ultima prova di qualificazione al Campionato Regionale si è disputata martedì 26 aprile presso il Centro sportivo in Miniatura.

Enrico Guidi ha vinto le cinque partite determinate con il metodo svizzero e, con i suoi 15 punti, ha preceduto Simone Di Pierro (12 punti) e Roberto Mazzucchi (10 punti).

Tra i sedici partecipanti si segnala l’esordio stagionale di Simone Di Pierro, il gradito ritorno di Roberto Utzeri (Presidente del Black Rose Roma) e l’esordio assoluto di Leonardo Micarelli.

In classifica generale, alle spalle di Andrea Strazza, continua l’alternanza tra Roberto Mazzucchi e Michele Fenucci. Da non sottovalutare l’ascesa di Guido Gambara che, a fari spenti, raggiunge il terzo posto.

Il Campionato Regionale, in programma domenica prossima, primo giorno di maggio, potrebbe avere effetti pesanti, forse decisivi, sulla classifica generale. Il torneo infatti, classificato come “master regionale” assegna punteggio doppio ai partecipanti.

Di seguito, il consueto file con risultati del torneo e classifiche regionali aggiornate.

SUBBUTEO FISCT – TROFEO DEI RE – ROMOLO

Nel giorno in cui si ricorda la fondazione di Roma, si è disputata la prima prova del “Trofeo dei Re” intitolata a “ROMOLO“, primo Re di Roma sebbene in coabitazione con “TITO TAZIO“.

I sedici partecipanti si sono affrontati su cinque turni di gioco organizzati con formula svizzera e partite da due tempi da 10 minuti l’uno.

Il torneo è stato vinto da Andrea Strazza – 15 punti, frutto di cinque vittorie – che ha preceduto Ermanno Marchetti (11 punti) e Marco Nicastro (10 punti).

Ottima prestazione di Davide Pulito (9 punti) e buon ritorno con le basi basculanti di Carmine Napolitano (8 punti).

Ricordiamo che il Centro Sportivo in Miniatura, in collaborazione con il Delegato Regionale F.I.S.C.T., organizzerà, con cadenza pressoché mensile, un torneo intestato ad uno dei sette Re di Roma.

Il Trofeo dei Re sarà definitivamente assegnato al giocatore che, per primo, vincerà, almeno una volta, anche in più stagioni agonistiche, tutti i tornei intitolati ai sette re di Roma.

Di seguito il file con risultati e classifiche del torneo e l’aggiornamento in tempo reale delle classifiche Grand Prix Lazio.

Prossimi appuntamenti: 26 aprile (ultima prova di qualificazione al Campionato Regionale di Subbuteo Tradizionale) e 1° maggio (Campionato Regionale di Subbuteo Tradizionale).

Premiazione: Ermanno Marchetti – 2°- Andrea Strazza – 1°- e Marco Nicastro – 3°

SUBBUTEO – Un podio inedito al Grand Prix Lazio

Foto di gruppo: Marchi, Pulito, Conte, Gambara, Simonazzi, De Maggi, Pacifici, Romanazzi

Nella serata di ieri, al termine di una giornata caratterizzata da piogge torrenziali, otto coraggiosi giocatori si sono affrontati nel decimo torneo regionale di Subbuteo Tradizionale valido per la Classifica Grand Prix Lazio FISCT 2022.

Torneo caratterizzato dall’assenza dei principali interpreti regionali di specialità e, anche per questo motivo, equilibrato e divertente. Cinque turni in formula svizzera con partite da 10 minuti a tempo; questo il format del torneo.

Il Delegato Regionale, come spesso accade in queste situazioni, ha concentrato le proprie energie sull’organizzazione e sull’osservazione delle situazioni di gioco con lo scopo di aiutare i partecipanti a “leggere” meglio alcune situazioni tattiche.

Guido Gambara, che portava sulle spalle il ruolo di favorito, si aggiudica il torneo (13 punti) davanti a Salvatore Conte (10 punti) e Mauro Simonazzi (8 punti). Buone le prestazioni di Davide Pulito (8 punti) e David De Maggi (6 punti). In coda giungono buoni segnali dai rientranti Stefano Pacifici (3 punti), Daniele Marchi (2 punti) e da Michele Romanazzi (2 punti).

Aprile, oltre alla dichiarazione di fine dello stato di emergenza sanitaria, porterà con sé alcune grandi novità riguardanti la F.A. CUP SUBBUTEO (disputa del primo turno riservato ai ragazzi e ragazze), gli AMATORI SUBBUTEO (la bacheca whatsapp a loro dedicata si arricchirà di un numero sempre più ampio di giocatori principianti, rientranti e praticanti desiderosi di migliorare) e l’inizio di una serie di incontri dedicati al TABLE RUGBY.

Concludiamo, come sempre, con risultati e classifiche del torneo e del Grand Prix Lazio 2022.

Calcio da Tavolo – Luca Periccioli, tredicenne con grandi potenzialità, vince il suo primo torneo tra adulti.

Luca Periccioli, tredicenne giocatore del Black Rose Roma, coglie il suo primo successo tra gli adulti e sale al quarto posto della Classifica Grand Prix Lazio di specialità.

Il torneo, organizzato dal Delegato Regione Lazio FISCT su superficie Extreme Pitch in preparazione del Guerin Subbuteo di Calcio da Tavolo che si giocherà nel week end a Napoli, registra l’assenza dei più logici destinatari di questa attenzione (non colta o ignorata) e apre nuovi scenari all’attività agonistica regionale di Calcio da Tavolo.

La vittoria di Luca Periccioli matura nel corso dell’ultimo incontro del girone unico con partite di sola andata che ha caratterizzato il torneo. Con un unico risultato a disposizione, la vittoria, sfodera una prestazione convincente difensivamente e finalmente concreta al tiro. Con queste due qualità supera Guido Gambara (2-0) fino ad allora gran favorito del torneo.

Alle loro spalle giungono Davide Pulito (2 punti frutto di 2 pareggi) e Andrea Periccioli (1 punto, frutto di un pareggio).

Il Delegato Regionale, al termine di ogni turno di gioco e in accordo con i giocatori che hanno prima approvato e in seguito apprezzato, ha dedicato alcuni minuti per “ricostruire” alcune interessanti situazioni di gioco che potevano essere sfruttate e/o contrastate meglio dal punto di vista tattico.

Accogliere e far crescere giovani giocatori di Calcio da Tavolo – nella speranza che un giorno si misurino anche nel Subbuteo Tradizionale -; mettere a proprio agio e integrare adulti con reminiscenze basculanti cui proporre, con pazienza, l’opportunità di giocare e divertirsi anche con il Calcio da Tavolo….

Anche per questo è nato il Centro Sportivo in Miniatura, Centro Tecnico Regionale F.I.S.C.T. e F.I.S.T.F. Training Center Level 4. Anche di questo si occupa il Delegato Regione Lazio F.I.S.C.T..

Qualificazione Campionato Regionale Subbuteo Tradizionale 2022 – Seconda prova

Sabato 5 marzo il Centro Sportivo in Miniatura ha ospitato la seconda prova di qualificazione al Campionato Regionale 2022 di Subbuteo Tradizionale. Il torneo era anche valido per il circuito Grand Prix Lazio della Federazione Italiana Sportiva Calcio Tavolo. 

Andrea Strazza, rispettando il ruolo di favorito, ha vinto tutti i suoi incontri ed ha terminato il torneo a 15 punti. La piazza d’onore l’ha conquistata Maurizio Presutti che, con i suoi 12 punti, ha preceduto il rientrante Francesco Bressi arrivato a 10 punti. 

Il format del torneo, cinque turni di gioco con metodo svizzero e partite da 10 minuti a tempo, continua ad incontrare il favore dei partecipanti che hanno ormai compreso la ratio sottostante gli abbinamenti oltre che i vantaggi organizzativi che si traducono in tante partite per tutti.

Di seguito, troverete: risultati e classifica finale del torneo e l’aggiornamento real time della Classifica Grand Prix Lazio di Subbuteo Tradizionale individuale e a squadre.

De Maggi, Romanazzi, Zolfanelli, Simonazzi, Bressi, Strazza, Pulito, Presutti, Rinner

Grand Prix Lazio Finals 2022 – Subbuteo Tradizionale

22 giocatori presenti al Centro Sportivo in Miniatura di via Filippo Nicolai 76, domenica mattina 27 febbraio 2022 puntuali come un orologio svizzero.

3 categorie di gioco in base ai risultati ottenuti nei tornei disputati nello scorso anno così distribuiti: 8 nella Serie A, 8 nella Serie B ed infine 6 nella Serie C.

Il mitico Frank Bressi a gestire i ritmi di gioco con le prime 2 serie divise in 2 gironi da 4 mentre la serie C disputa un girone unico all’italiana tutti poi con semifinali e finale di categoria per concludere la giornata di gioco.

Serie A che vede ai nastri di partenza nel girone A, Strazza, Guidi E., Guidi A. e Gambara mentre il girone B è formato da Mazzucchi, Fenucci Trivelli e Belisario.

In Serie B abbiamo nel girone A, Periccioli A, Bressi, Torini e Nicastro mentre nel girone B si affrontano Presutti, Balice, Leotta e Pulito.

In Serie C abbiamo Sonnino, Pacifici S., Pimpinella, Poncetta, Properzi e Rinner L.

Nei gironi di qualificazione le partite vengono disputate su due tempi di gioco da 10 minuti ciascuno e subito ci si accorge che sarà una bella giornata di gioco. In serie A il primo girone vede Enrico Guidi arrivare primo per differenza reti dopo 2 vittorie con Gambara e l’omonimo Guidi Alessandro ed il pareggio con il dominatore, almeno fin qua, della stagione Subbuteo Andrea Strazza. Nell’altro girone è Michele Fenucci a strappare la prima piazza a Simone Trivelli mentre Roberto Mazzucchi viene relegato in ultima posizione da un solido Fabio Belisario il quale perde di misura con Fenucci ma blocca sul pareggio sia Trivelli sia Mazzucchi.

Semifinali ad incrocio dove Strazza regola Fenucci 4 a 2 in un’altra ottima gara di Michele, mentre nell’altro match Enrico Guidi domina 3 a 0 Simone Trivelli in una partita a senso unico fin dalle prime battute.

La finale della massima serie vede di fronte ancora Andrea ed Enrico veri dominatori di questo scorcio di stagione nel Subbuteo Tradizionale sia regionale sia nazionale (basti ricordare la grande affermazione di Enrico alla prima tappa nazionale del Guerin Subbuteo a Reggio Emilia e le vittorie di Andrea nella Coppa Lazio e nel Campionato Regionale 2021).

E le aspettative di assistere ad un grande match vengono ampiamente rispettate per i numerosi spettatori: subito grande ritmo di gioco che vede Enrico portarsi in vantaggio con un’entrata volante che genera il famoso “back al volo” tanto amato dai giocatori di Subbuteo in genere. Risponde Andrea che prima pareggia nel giro di 4 minuti e poi passa in vantaggio con un tiro volante dalla destra. Ma neanche 30 secondi dopo ancora una entrata volante e goal di Enrico che chiude la prima frazione di gioco sul 2 a 2.

Ci si aspetta un avvio di secondo tempo meno frenetico da parte dei due finalisti ma non è così… pronti via ed Enrico mette a segno subito il nuovo vantaggio e la partita mantiene ritmi sostenuti che portano Andrea ad azioni di taglio orizzontali finché nuovamente su un “back al volo” sempre dalla destra, realizza il pareggio con un tiro a mezza altezza sul primo palo.

Mancano 4 minuti alla fine ed Enrico ha possesso palla sull trequarti sinistra di Andrea, si procura un calcio d’angolo molto insidioso con 4 attaccanti piazzati. Un paio di tocchi di sistemazione ed Enrico si procura un tiro pericoloso che non lascia scampo al portiere di Andrea.

4 a 3 per il giocatore di Sermoneta il quale concluderà il match conquistando il nuovo possesso della palla a 30 secondi dalla fine sancendo di fatto la sua vittoria dopo una bellissima partita ed aggiudicandosi il suo primo titolo regionale interrompendo il dominio proprio di Andrea Strazza.

Nella Serie B dopo due gironi eliminatori equilibrati e match molto combattuti, si qualificano nel girone A per le semifinali incrociate, Marco Nicastro come primo e Francesco Bressi come secondo, dove però sia Roberto Torini sia Andrea Periccioli hanno venduto cara la loro pellaccia, mentre nel girone B avanzano il favorito per la vittoria finale Maurizio Presutti come primo ed il buon Patrizio Balice come secondo mostrando evidenti segni di crescita a livello di gioco; chiudono il girone Davide Pulito e Giuseppe Leotta.

Semifinali non scontate dove Presutti fatica un bel po’ ad avere la meglio su Francesco Bressi per 4 a 2, mentre Marco Nicastro regola 4 a 1 il buon Patrizio Balice raggiungendo il compagno di club in finale.

Match combattutissimo che termina in parità 1 a 1 nei tempi regolamentari e che viene concluso al golden goal da Maurizio Presutti confermando il pronostico da favorito.

Nella Serie C dove si è scelto per il numero degli iscritto di fare un unico girone da 6 giocatori, alle semifinali accedono Fabrizio Sonnino (Ves Gentes Abruzzo) contro Stefano Pacifici di Tivoli e Ernesto Poncetta (SS Lazio) contro Fabio Pimpinella (APD Palocco).

Tutto facile per Sonnino che regola 5 a 1 il tiburtino Pacifici al suo rientro in una manifestazione ufficiale dopo 15 anni di assenza, mentre fatica un bel po’ Ernesto Poncetta ad avere la meglio su un coriaceo Fabio Pimpinella per 2 a 1 nei tempi regolamentari.

Finale annunciata tra i due più navigati della Serie C ma il risultato finale premia Fabrizio Sonnino che si aggiudica la partita ed il titolo superando 4 a 2 Ernesto Poncetta.

Fabrizio Sonnino a sx premiato da Andrea Periccioli

Nel link sottostante trovate il file completo dei risultati e delle classifiche aggiornate

Un segnale di speranza per il Calcio da Tavolo regionale con tre giocatori, provenienti dai settori giovanili, che partecipano ad un torneo Grand Prix Lazio.

Ho deciso di non dirvi molto sull’esito del torneo di Calcio da Tavolo disputato ieri sera al Centro Sportivo in Miniatura. Risultati e classifiche li trovate, al solito, in fondo a questo articolo. Ma sono meno importanti di quanto sto per raccontarvi.

Il torneo di Calcio da Tavolo di ieri sera ha visto la presenza di tre ragazzi provenienti dai settori giovanili di alcuni club della nostra regione. È questa la notizia degna di nota.

Vederli tutti assieme in un torneo del Circuito Grand Prix Lazio è, prima di tutto, la conferma di una rinnovata vitalità dei settori giovanili dei club della regione, pericolosamente limitati da due anni di distanziamento sociale.

L’aspetto più rilevante, tuttavia, è la speranza che la loro partecipazione ha generato in noi presenti.

La speranza di poter finalmente entrare nelle scuole e dare concretezza ad un progetto che vede nel Centro Sportivo in Miniatura – Centro Tecnico Federale Regionale – un luogo dove poter accogliere tanti ragazzi e con metodo, strutture e organizzazione, trasmettere la nostra passione per questo gioco.

Edoardo Scialanga, Lorenzo Rinner, Luca Periccioli

Grand Prix Lazio Subbuteo: Mazzucchi domina secondo pronostico. Alle sue spalle la sorpresa Indino e il rientrante Bacigalupo

Martedì 22 febbraio il Centro Sportivo in Miniatura ha ospitato un torneo di Subbuteo Tradizionale valido per il circuito Grand Prix Lazio della Federazione Italiana Sportiva Calcio Tavolo.

Roberto Mazzucchi, rispettando il ruolo di favorito, ha vinto tutti i suoi incontri ed ha chiuso la competizione a 15 punti. La piazza d’onore è stata contesa fino all’ultimo turno di gioco ed ha visto prevalere l’esordiente ma esperto Gianluca Indino su Gianmarco Bacigalupo.

I due giocatori hanno chiuso i turni di gioco entrambi a 10 punti e solo lo spareggio tecnico ha sbrogliato una situazione di parità sancita anche dallo scontro diretto chiuso a reti bianche.

Il torneo, in orario serale come tutti i “Club Series”, si è disputato sulla lunghezza di cinque turni di gioco con metodo svizzero e partite da 10 minuti a tempo.

Prossimo appuntamento di Subbuteo Tradizionale: G.P. FINALS, torneo Master Series che assegna punteggio raddoppiato ai partecipanti a loro volta suddivisi in tre categorie di gioco in base al piazzamento nella Classifica Grand Prix Lazio della stagione 2021.

Di seguito, troverete: risultati e classifica finale del torneo e l’aggiornamento real time della Classifica Grand Prix Lazio di Subbuteo Tradizionale individuale e a squadre.

Il podio del torneo Grand Prix Lazio del 22.02.2022 -
Gianmarco Bacigalupo (terzo classificato), Roberto Mazzucchi (vincitore), Gianluca Indino (secondo classificato)

Sorpresa alle GP LAZIO FINALS di Calcio da Tavolo. Salgono sul podio: un “subbuteista”, un “vecchio leone” e il “nuovo che avanza”.

Nel sabato che precede una delle domeniche ecologiche della Capitale, si è disputata la prima edizione delle GP FINALS di Calcio da Tavolo FISCT.

Il torneo, pensato per mettere a confronto i più forti specialisti di Calcio da Tavolo della Regione Lazio ha visto la netta vittoria di Andrea Strazza (il “subbuteista”) che ha chiuso la “Serie A” a punteggio pieno.

Alle sue spalle un terzetto di giocatori, tutti a 8 punti: Guido Gambara, Luca Periccioli e Davide Pulito. Ad aggiudicarsi la piazza d’onore è stato Guido Gambara (il “vecchio leone”) che prevale sugli avversari grazie alla differenza reti generale.

Il terzo posto lo conquista Luca Periccioli (il “nuovo che avanza”) che supera un Davide Pulito in netta crescita al termine della prima serie di tiri piazzati (2-1 il finale).

Il prestigioso risultato di Luca Periccioli, giocatore del Black Rose Roma di soli 13 anni, è la nota lieta delle GP FINALS di Calcio da Tavolo. Dopo un esordio più che lusinghiero in Serie C (nel 2019) e due anni di sostanziale sospensione dell’attività, il rischio di perderlo era molto elevato. 

Rivederlo in campo è un grandissimo piacere visto che è, probabilmente, l’unica vera speranza regionale in vista del mondiale di Roma 2022 oltre che uno dei pochi segnali di vitalità del Calcio da Tavolo regionale che, da ragazzi come Luca, deve ripartire. 

La giornata si è chiusa, come preannunciato, con la premiazione dei protagonisti dei principali tornei di Calcio da Tavolo disputati a partire dalla metà novembre ad oggi: Coppa Lazio 2021, Campionato Regionale 2021, Circuito Grand Prix Lazio 2021 e, ovviamente, le GP Finals 2022.

Di seguito: risultati e classifiche della Serie A delle GP Finals di Calcio da Tavolo, l’aggiornamento Real Time della Classifica Grand Prix Lazio di specialità e altre informazioni utili a chiunque sia interessato all’attività calcio tavolistica della Regione Lazio FISCT.

Torneo di Calcio da Tavolo
Luca Periccioli, under 16 (terzo classificato) e Andrea Strazza (vincitore delle GP Finals Calcio da Tavolo 2022)